Gli scienziati potrebbero far crescere la cartilagine utilizzando un campo magnetico

Abbiamo scoperto che possiamo organizzare oggetti, come le cellule, in modo che possano generare

nuovi tessuti complessi senza la necessità di cambiarele cellule stesse. Altri hanno dovuto aggiungere particelle magnetiche alle cellule per farle rispondere al campo magnetico, ma questo approccio potrebbe avere conseguenze indesiderabili a lungo termine per la salute delle cellule. Invece, abbiamo manipolato la natura magnetica dell'ambiente che circonda le cellule, che ci ha permesso di organizzare le cose con i magneti.

Hannah Zlotnik, scrittrice di ricerca pioniera e studentessa laureata in bioingegneria presso il McKay Orthopaedic Research Laboratory in Pennsylvania

Negli esseri umani, i tessuti come la cartilagine possono spesso rompersi, causando instabilità o dolore articolare. Spesso la distruzione non avviene completamente, ma copre l'area, formando un buco.

Il trattamento ora suggerisce che i buchi si stanno riempiendomateriali sintetici o biologici che possono funzionare ma spesso si consumano perché non sono gli stessi materiali di una volta. Questo è simile a come vengono riparate le buche sulla strada: sono coperte di ghiaia. In questo caso, la fossa verrà levigata, ma nel tempo tale struttura si consuma, perché non è lo stesso materiale e non può essere incollata allo stesso modo.

Un team di scienziati lo ha scoperto aggiungendofluido magnetico a una soluzione di idrogel tridimensionale, cellule e altri oggetti non magnetici, comprese le microcapsule per la somministrazione di farmaci, possono organizzare determinati modelli che imitano il tessuto naturale utilizzando un campo magnetico esterno.

Dopo un breve contatto con un campo magneticoLa soluzione di idrogel (e gli oggetti in essa contenuti) sono stati esposti alla luce ultravioletta in un processo chiamato "fotoreticolazione" per fissare tutto a posto. Quindi la soluzione magnetica si è dissipata. Successivamente, i tessuti ingegnerizzati hanno mantenuto il gradiente cellulare richiesto. Utilizzando questa tecnica di modellazione magnetica, il team è stato in grado di ricreare la cartilagine articolare.

Leggi anche

Dopo l'introduzione del vaccino russo, sono stati riscontrati 144 effetti collaterali nei volontari

La missione annuale nell'Artico è terminata ei dati sono deludenti. Cosa attende l'umanità?

Al terzo giorno di malattia, la maggior parte dei pazienti COVID-19 perde il senso dell'olfatto e spesso soffre di naso che cola