I duetti di uccelli mentre cantano sopprimono le rispettive regioni cerebrali per la sincronizzazione

I ricercatori dicono che il feedback uditivo che si scambiano gli scriccioli dalla coda rossa red

sopprime alcune aree del loro cervello: questo aiuta a coordinare il canto, rendendolo quasi telepatico.

La ricerca sugli scriccioli ha dimostrato che per qualsiasi buona collaborazione, i partner devono letteralmente diventare uno attraverso le connessioni sensoriali.

Eric Fortune, coautore dello studio e neuroscienziato presso la Division of Life Sciences del New Jersey Institute of Technology

Gli scriccioli di duetto hanno una chiara struttura della canzone che i partner conoscono in anticipo, ma nel processo devono coordinare rapidamente le loro azioni, ricevendo un feedback costante.

Durante il lavoro, il team ha realizzatoRegistrazioni neurofisiologiche di quattro coppie di scriccioli quando cantavano da soli e in duetto: hanno quindi analizzato l'attività sensomotoria nella regione premotoria del cervello dell'uccello, dove sono attivi neuroni specializzati per l'apprendimento e la creazione di musica.

Le registrazioni hanno mostrato che durante il canto delle voci degli uccellisembrava così simile che sembrava che un uccello stesse cantando. Il team ha quindi ascoltato i nastri del duo di scriccioli mentre erano in uno stato onirico. Gli uccelli sono stati anestetizzati con un farmaco che prende di mira il principale neurotrasmettitore inibitorio nel cervello degli scriccioli, che si trova anche nell'uomo, l'acido gamma-aminobutirrico (GABA). La droga ha trasformato l'attività nel cervello, da inibizione a esplosioni di attività quando gli scriccioli hanno sentito la loro stessa musica.

Questi meccanismi sono generali o simili acosa sta succedendo nel nostro cervello. Gli autori affermano che i risultati forniscono nuove intuizioni su come il cervello degli esseri umani e di altri animali che cooperano utilizzino i segnali sensoriali per agire di concerto l'uno con l'altro.

Leggi di più

Scienziati giapponesi hanno perforato il fondo dell'oceano vicino a Fukushima a una profondità di 8.000 metri

Un modello matematico del cervello consentirà all'IA di pensare come un essere umano

Urano ha ricevuto lo status di pianeta più strano del sistema solare. Perché?